Si scrive

ciliegie

tuttavia

ciliege

Non è una forma errata, è solo sconsigliata.

La regola

I sostantivi di genere femminile che, come ciliegia, al singolare finiscono in -gia, con i non accentata, nel passaggio al plurale:

  • talvolta conservano la i → plurale in -gie.
  • talvolta perdono la i → plurale in -ge.

Un escamotage per capire se il plurale di una determinata parola è in -ge oppure in -gie è questo:

  • se, nel singolare, prima di -gia c’è una vocale (come avviene per ciliegia), allora il vocabolo ha plurale in -gie.
  • se, nel singolare, prima di -gia c’è una consonante, allora il vocabolo ha plurale in -ge.


Pertanto:

Mantengono la i nel plurale le parole del tipo:

  1. valigia → plurale valigie.
  2. grigia → plurale grigie.
  3. malvagia → plurale malvagie.


Perdono la i nel plurale le parole del tipo:

  1. merovingia → plurale merovinge.
  2. pappagorgia → plurale pappagorge.
  3. murgia → plurale murge.


Quindi, il plurale corretto di ciliegia è ciliegie.